Alessandro Lenzi

Alessandro Lenzi

Architetto, nato a Grosseto nel 1951, si laurea a Firenze nel 1977. Svolge quindi attività libero-professionale per circa 10 anni. In quel periodo progetta diverse RSA per anziani, un nuovo lotto ospedaliero a Massa Marittima, il centro sanitario di Distretto a Follonica. Entra poi a tempo pieno nel settore pubblico nell’Area Tecnica dell’Az. USL 9 di Grosseto (poi Az. USL Toscana sud est), occupandosi di Manutenzione e di progetti e cantieri di strutture sociali e sanitarie.

Si è occupato dagli anni ’80 di manutenzioni, dove ha acquisito dagli anni 2000 particolare esperienze nell’attivazione e gestione dei meccanismi di esternalizzazione (outsourcing) con particolare riferimento a nuove tipologie di contratti in Global Service manutentivo di seconda generazione, avendo anche attivato sin dal 2003 il primo contratto del genere nella provincia di Grosseto per le manutenzioni di strutture sociali e sanitarie di tutta la provincia di Grosseto.

Per la parte di progettazione e Direzione dei lavori, dopo aver negli anni progettato/ristrutturato molti spazi sanitari negli ospedali di Grosseto, Pitigliano, Massa Marittima, Poggibonsi, nell’Ospedale Rizzoli di Bologna e curato il layout finale del nuovo Ospedale di Orbetello, nell’ultimo periodo ha progettato (prog. preliminare) il nuovo plesso del Distretto sanitario di Follonica ed è stato il Progettista (prog. preliminare) e Direttore dei Lavori della nuova struttura del nuovo Ospedale per intensità di cura a Grosseto terminato nel 2018 ed attivo dal 2019.

Ha cessato l’attività lavorativa nella ASL nel 2018 e da allora ha ripreso la libera professione collaborando anche, come cooperante volontario, per progetti in paesi in via di sviluppo (Nuovo ospedale a Kiwengwa – Zanzibar -, vari progetti sanitari in Albania).

Da molti anni tiene conferenze e corsi sulla progettazione e manutenzione delle strutture sociali e sanitarie. Ha collaborato con le facoltà di Architettura di Firenze, Genova e Roma, di Ingegneria di Pisa e di Psicologia a Bari per la redazione, con laureandi, di varie tesi di laurea sulla progettazione sanitaria.  Privilegia la parte innovativa e sperimentale; da questo punto di vista i suoi viaggi all’estero gli offrono la conoscenza di realtà ospedaliere avanzate (Stati Uniti e Nord Europa). E’ attivo nella convegnistica del settore, nazionale e internazionale, come organizzatore e relatore di lectio magistralis. Ha organizzato personalmente convegni su vari temi tecnici tra cui l’uso intelligente dell’energia in sanità.

E’ stato sino al 2018 vice Presidente nazionale della SIAIS (Società Italiana Architetti e Ingegneri per la Sanità), che è l’associazione di tutte le Aree Tecniche d’Italia di cui è stato tra i soci fondatori nel 2006; è stato inoltre Docente nella scuola nazionale SIAIS per professionisti tecnici delle strutture sanitarie e dell’istituto Internazionale di Ricerca – IIR – di Milano. Ha tenuto lezioni di Architettura ospedaliera per l’Università di Siena (Scienze infermieristiche).

Di sue opere si sono occupate diverse riviste di settore tra cui l’inserto salute di Panorama, “Progettare per la sanità”, “Collettività Convivenze”, “L’Ospedale”, “SIAIS News” e “Hospital and Public Healt” che hanno anche pubblicato molti suoi articoli: sull’Architettura sanitaria negli USA, sulla implementazione di nuovi sistemi manutentivi con meccanismi di esternalizzazione (Global Service), sul contenimento energetico nelle strutture ospedaliere e i sistemi di Benchmarking, sul nuovo citato edificio ospedaliero a Grosseto.